Arcidiocesi di Oristano
Ufficio
Pastorale Universitaria
Cultura
Evangelizzazione digitale

Anche l'infosfera può essere interrogata
 rispetto a Gesù, e in questo essere interrogata,
nel dare una risposta,
 otteniamo il duplice risultato di salvaguardare
 quanto in essa è veritativo e umano/umanizzante
e di poter correggere, stigmatizzare
 o addirittura eliminare quanto si schiera
 contro l'uomo e il mondo nella sua dignità.
Luca Peyron

Infosfera
Un percorso di crescita
e maturazione critica


Dopo una fase di sperimentazione, l’Ufficio per la Pastorale Universitaria, la Cultura e l’Evangelizzazione digitale dell’Arcidiocesi di Oristano offrirà agli studenti e alle studentesse, al corpo docente, a giovani lavoratori e lavoratrici –  e a ogni persona in ricerca – un programma e un itinerario formativo. L’intento è quello di abitare con coscienza l'infosfera, fare una verifica della vita cristiana, confrontarsi col pluralismo etico della nostra società, formare uomini e donne in grado di avere visioni profetiche e capacità progettuali. Pur rispettando il Rendete a Cesare quello che è di Cesare, entreremo nell’agorà del mondo scolastico, universitario e digitale parlando più lingue.  Attraverso alcuni incontri e il nostro blog, cercheremo di affrontare le sfide del mondo contemporaneo facendo risuonare, tra domande e dubbi, la freschezza della buona notizia del Cristo risorto: «Ciò che conta nella pastorale giovanile è accogliere le domande e i dubbi, non bloccare il percorso di crescita e maturazione critica» (G. Calabrese).

Se vuoi far parte di questo progetto, contattaci.

Il direttore

don Giuseppe Pani

Chiesa e giovani

Hanno le comunità cristiane odierne spazi (più mentali che fisici) per le ragazze e i ragazzi delle ultime generazioni?

Continua...
Ricerca nel Blog
Lettera alla comunità

Un messaggio
di inclusione

Cosa fare con i “credenti non praticanti”, che si riconoscono cristiani per aver ricevuto il battesimo, ma hanno un diverso approccio alla partecipazione alla vita della comunità? Dobbiamo tener presenti queste persone senza escluderle. Cosa possiamo fare? Che messaggio possiamo offrire loro? Non certo dare un messaggio di esclusione ma piuttosto di inclusione (Mons. Roberto Carboni)
.
 pastorale universitaria

Una coscienza critica e solidale

La Chiesa guarda con stima e simpatia al mondo universitario perché è consapevole della sua rilevanza nella formazione delle giovani generazioni e nelle prospettive future del Paese. Incoraggia la ricerca appassionata delle verità, promuove una didattica attenta alla persona e sostiene la formazione di una coscienza universitaria critica e solidale. Il “luogo” dove avviene l’incontro fecondo tra Chiesa e Università, con reciproco vantaggio, è la pastorale universitaria (Ernesto Diaco).
Chiesa e istituzioni scolastiche

Allargare il confronto

Riflettere sui temi fondamentali connessi all’educazione e alla scuola fa parte della pastorale per la scuola. In particolare, emergono le provocazioni legate al pluralismo culturale, al cambiamento epocale in atto, alle sfide che toccano in modo nuovo il senso dell’insegnare e dell’imparare. Necessario riappropriarsi dei significati essenziali che sostengono la passione e motivano l’alleanza fra la Chiesa e le istituzioni scolastiche e formative, nel desiderio di allargare il confronto e lo scambio a tutti coloro che condividono lo stesso interesse e impegno.

Arcidiocesi di Oristano

Sito istituzionale

Servizio
per l'apostolato digitale

Condividere codici
 di Salvezza

Ufficio nazionale per l'educazione, la scuola e l'università

CEI